Laboratori Di Medicina Narrativa: sabato 1 agosto dalle 16 alle 17.30

Siamo stati molto lieti di avervi avuti con noi!

Abbiamo esaminato insieme la fotografia “«MiRelLa»” di Fausto Podavini, che trovate alla fine della pagina. 

 Poi, abbiamo scritto al prompt: Specchio, specchio delle mie brame…”(continua tu)

Al più presto, condivideremo ulteriori dettagli della sessione. Vi invitiamo a visitare di nuovo questa pagina nei prossimi giorni.

Se avete partecipato al laboratorio, potete condividere i vostri scritti alla fine della pagina (“Leave a Reply”). Attraverso questo forum speriamo di creare uno spazio per continuare la nostra conversazione! 

Stiamo raccogliendo impressioni e breve feedback sui nostri laboratori di medicina narrativa su Zoom!

Questo breve questionario (anonimo, e aperto a chiunque abbia frequentato almeno un laboratorio) è molto importante per noi, e ci permetterà di elaborare sul valore dei nostri laboratori e sul ruolo dello spazio per riflettere e metabolizzare il momento presente. Vi preghiamo quindi di condividere le nostre riflessioni con noi! 


Fausto Podavini, «MiRelLa», Roma, 2008-2012, in “rivista per le Medical Humanities”, gennaio-aprile 2015, n. 30, anno 9. p. 2, http://www.rivista-rmh.ch

4 thoughts on “Laboratori Di Medicina Narrativa: sabato 1 agosto dalle 16 alle 17.30

  1. Specchio, specchio del mio desiderio quanto desidero sollevare il velo di questa piaga, come la nebbia che ti assilla ma che evapora con il tempo dopo una doccia. Possa una luce calda e confortante venire a coloro che soffrono di solitudine, oscurità.
    Lascia che io sia uno di quelli inviati a prendersi cura e portare un dolce sorriso che lenisce l\’anima Siamo tutti immagini di speranza.
    Andre
    (Please forgive my Italian. I did the best I could with the available translators).

    [Mirror, mirror of my desire how I long for the veil of this plague to lift, like the fog that besets you but evaporates with time after a shower. May a warm comforting light come to those who suffer in loneliness, darkness.
    Let me be one of those sent to care and bring a gentle smile that soothes the soul. Let us all be images of hope.]

    Like

  2. Specchio specchio, sembra triste la tua realtà: costretto a riflettere vita, cose, immagini altrui.
    Non poter mai essere vuoto, completo solo di te.
    In realtà tu sorridi alla vita, perchè conosci l’intimità di tutti coloro che arrivano davanti a te. Conosci e conservi nel tuo profondo le verità e i segreti di ognuno di noi. Amico e confidente, ci vedi ridere, piangere, cantare. Ci vedi nudi davanti a te, così come siamo.
    Potessimo guardarti dietro, scopriremmo il brulicare delle nostre vite più profondo.

    Like

  3. Specchio specchio delle mie brame,
    quello che bramo lo sai bene.
    Ritorno ogni giorno, più volte al giorno da 43 anni… ho capito che la “distanza giusta” esiste solo se si sa scegliere cosa celare e cosa esaltare.
    Il mio mestiere è complesso soprattutto con tanti specchi ma il mio compito ora è rispettare il pudore di due anime che si amano.
    Oggi è più facile perché il rossetto rosso, quello che conosco da 43 anni e che non vedevo da un po’, è tornato per dare un bacio sul naso e lasciare la sua traccia sul volto dell’amato.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.